Micol Perfigli. Indigitamenta, politeismo romano e psicologia

indigitamentacopertina-0011-520x245

Intervista a Micol Perfigli Autrice del libro Indigitamenta in cui la puntuale disamina filologica dei nomi degli dei si offre come strumento psicoterapeutico d’eccezione:

Gli dei sono diventai malattie

Tutto è pieno di dei (Talete)

La caduta degli dei (da Shakespeare a Visconti)

Gli dei sono come le cipolle (Tertulliano)

È conveniente che esistano gli dei, e, siccome è conveniente, lasciateci credere che esistano (Ovidio)

Restiamo silenziosi in modo da poter udire i sussurri degli dei (Emerson)

Siamo troppo in ritardo per gli dei, troppo in anticipo per comprendere l'Essere (Heidegger)

La funzione essenziale dell'universo, è che è una macchina per fare degli dei (Bergson)

Monoteismo della ragione e politeismo dell'immaginazione (fr. Hegel)

Potremmo divertirci a lungo in uno scambio erudito di citazioni note che

hanno attraversato la cultura occidentale, in letteratura, poesia, 

filosofia e psicologia; espressioni divenute aforismi ma che nel contesto

in cui sono state pronunziate hanno permesso di formulare riflessioni

che andavano ben oltre la primigenia essenza della parola 'dio', o meglio

del suo plurale 'dei'.

 

Continua a leggere su http://www.animafaarte.it/rivista/

Potrebbero interessarti anche...